Salta al contenuto

Accedi ai servizi per le SA

Sono attive le funzionalità del modulo gestione contratti per le Stazioni appaltanti, che permettono l'adesione ai contratti quadro stipulati dalla CUC nonchè la gestione degli ordini (contratti derivati) verso i fornitori e la visualizzazione della documentazione riservata. L'accesso è consentito agli operatori delle Stazione appaltanti previa abilitazione ai servizi riservati.

Nell'area Iniziative, grazie alla navigazione con utente abilitato, è possibile visualizzare e scaricare la documentazione riservata relativa alla specifica iniziativa, come ad esempio tracciabilità, controlli, offerte tecniche o altra documentazione di cui la Stazione appaltante ha necessità e rispetto alla quale è tenuta a mantenere la dovuta riservatezza.

Le abilitazioni sono di due tipi: per RUP o per Istruttori. L’operatività è simile per quanto riguarda la consultazione della documentazione, ma solo l’utenza RUP permette l’invio dell’ordinativo.

L'accesso in area riservata avviene, previa abilitazione, in via prioritaria tramite SPID. Al momento è possibile accedere anche tramite LoginFVG fermo restando il piano di dismissione in atto.

 

Alcune istruzioni operative per l'abilitazione

Compilare in tutti i suoi campi il file scaricabile nell'area documenti. E' consigliabile trasmettere un unico file con l'elenco dei soggetti da abilitare per ciascun Ente o Direzione.

Tutti i campi sono obbligatori.

La colonna "Codice ruolo" si compila automaticamente subito dopo aver selezionato una delle due voci del menu a tendina "Descrizione ruolo". In questa colonna l'etichetta Operatore si riferisce al ruolo dell'istruttore, l'etichetta Responsabile indica il ruolo di RUP, cioè del tipo di utenza che potrà effettivamente inoltrare l'ordine e che pertanto deve avere il potere di impegnare l'Ente: gli utenti accreditati con il ruolo di Operatore hanno la possibilità di inviare la richiesta dell’ordine ma non hanno la possibilità di approvare o revocare un preventivo inviato dall’Operatore Economico.

Nella colonna finale "Credenziali attualmente attive", è assolutamente consigliato scegliere l'opzione SPID che deve essere già in possesso del richiedente per la quale è garantito l'accesso sine die; scegliendo dal menu la voce entrambi (qualora si sia già in possessio sia dell'utenza LoginFVG che dell'identità digitale SPID) entrambe le modalità di accesso saranno abilitate e indifferentemente utilizzabili dall'operatore fino alla dismissione di LoginFVG.

Trasmettere il file compilato come sopra via mail all'indirizzo accreditamentoenti.eappalti@appalti.regione.fvg.it
avendo cura, per accelerare le operazioni, di indicare come oggetto PROFILAZIONE PORTALE CUC. Nel caso di dubbi o problemi nella compilazione del file xls contattare l'assistenza tecnica per ricevere supporto.

Al ricevimento del file, a seconda della quantità di richieste e dei tempi di lavorazione necessari, in alcuni giorni ciascun operatore indicato in elenco riceverà notizia dell'avvenuta abilitazione all'indirizzo di posta indicato. E' pertanto necessario indicare puntualmente una mail personale in corrispondenza di ciascun operatore per il quale viene richiesta l'abilitazione.

Il punto di ingresso con l'utenza SPID (o LonginFVG finchè disponibile), una volta ricevuta la mail di avvenuta abilitazione, è Accedi (in alto a destra sul portale). Una volta autenticati, la navigazione avverrà in maniera "profilata" con accesso automatico a tutti i contenuti e le funzionalità riservati, senza necessità di entrare puntualmente in specifiche aree riservate.

Una guida operativa all'utilizzo del modulo si trova nel manuale utente per le SA

Nell'area formazione è disponibile il video tutorial dedicato alle SA.

 

FOCUS: Il processo di accesso al sistema

Per l'accesso al sistema ci sono due fasi distinte:

1) autenticazione dell'utente;

2) autorizzazione dell'utente;

La fase di autenticazione risponde alla domanda "chi sei tu?"  cioè si accerta dell'identità della persona fisica che chiedere di accedere al sistema.

La fase di autorizzazione si occupa di verificare se l'utente autenticato è autorizzato ad accedere e a utilizzare delle funzioni di sistema.

 

Autenticazione

Il modulo CQ della CUC, ai sensi di quanto prescritto dal Codice dell'amministrazione digitale (d.lgs 82/2005 e ss.mm.), demanda l'attività di autenticazione a dei sistemi esterni che, in maniera uniforme per tutta la PA, si occupano di identificare gli utenti e di fornire la risposta alla domanda "chi sei tu?" ai vari applicativi. Il sistema di autenticazione federato nazionale è SPID. Esiste anche un sistema federato regionale che si chiama LoginFVG (che rimene a disposizione solo per operatori interni alla PA). E' possibile accedere anche con la Carta di Identità Elettronica (CIE) qualora quest'ultima sia attiva e correttamente configurata.

Nel processo di autenticazione, a fronte dell'inserimento delle credenziali dell'utente, il modulo CQ chiede al sistema federato esterno (SPID, LoginFVG o CIE a seconda della scelta effettuata dall'utente) di confermare l'identità del soggetto che chiede di accedere. Se il sistema di autenticazione riconosce l'utente il processo prosegue con la fase di autorizzazione, al contrario termina segnalando che l'utente non è stato riconosciuto.

Risulta quindi condizione necessaria all'accesso avere delle credenziali personali SPID, LoginFVG o CIE valide.

NB: il modulo CQ accetta credenziali SPID livello 1 (username e password), LoginFVG di tipo Standard (user name e password rilasciate a fronte del riconoscimento "de visu" dell'utente da parte di soggetto autorizzato al rilascio) o tramite Smart card di firma digitale (se in essa è attivo un certificato di autenticazione), CNS, CRS accedendo alla funzione LoginFVG - Avanzato.

ATTENZIONE: dal 1 ottobre 2021 l’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e CIE (Carta d'identità elettronica italiana) sono le sole credenziali per accedere ai servizi digitali della pubblica amministrazione, con l'eccezione, per gli utenti interni alla PA, che potranno proseguire con il sistema di autenticazione LoginFVG.

 

Autorizzazione

Una volta che l'utente è stato autenticato dai sistemi SPID, LoginFVG o CIE è onere del modulo CQ verificare quali abilitazioni possiede l'utente rispetto alle funzionalità del sistema e presentargli l'ambiente di lavoro profilato in base all'autorizzazioni definite in fase di accreditamento al sistema.

ATTENZIONE: la richiesta di accreditamento al modulo CQ non concerne quindi il rilascio di credenziali di autenticazione (che devono essere già in possesso dell'utente ovvero richieste presso gli enti certificatori SPID) ma la definizione delle autorizzazioni dell'utente ad accedere a funzioni e contenuti specifici del sistema.